Storia e regole del gioco della dama

Uno dei giochi che viene ancora praticato è quello della dama che vanta delle origini davvero antiche. Nonostante ciò sono ancora molte le persone che si dedicano a questo gioco che richiede attenzione e impegno per portare a termine la partita vincendola. Di seguito cercheremo fornire una breve storia di questo gioco e quelle che sono le regole del gioco.

Storia del gioco della dama

Ci sono diversi studi e ricerche archeologiche che testimoniano come risalga a tempi davvero antichi. Le prime testimonianze di un gioco molto simile alla dama, composto da una tavola come una damiera e delle pedine risale addirittura all’antico Egitto, precisamente a circa 5000 anni prima di Cristo, e oggi questo gioco primordiale può essere ammirato nel museo di Bruxelles.

Successivamente anche in Mesopotamia e Creta, sono stati trovati indizi di giochi simili alla dama, anche se in realtà non è possibile stabilire dei collegamenti tra questi ritrovamenti e l’antico gioco egiziano. Le pergamene ritrovate in questi luoghi infatti evidenziano soltanto dei giocatori seduti intenti a studiare la damiera ma non sono state ritrovate delle indicazioni circa le regole da seguire per portare a termine la partita.

Anche l’antica Grecia ci ha portato delle testimonianze sul gioco della dama. I giochi presenti erano infatti due, la petteia e la cubea; la prima era un gioco molto simile alla dama in quanto prevedeva l’uso della damiera e delle pedine mentre nella cubea era previsto anche l’uso di un dado che si lanciava prima di muovere le pedine. Il gioco si sviluppò nel corso degli anni fino a che trova la sua massima diffusione in Francia, dove venne denominato Jea de Madame, proprio perché adatto alle donne, ed in seguito fu abbreviato in dama.

Regole del gioco della dama

Il gioco si svolge sulla damiera composta di caselle di colore alternate bianche e nere e deve essere posizionata con la casella di colore nero nell’angolo destro in basso. Ciascun giocatore ha a disposizione 12 pedine di colore bianco o nero da posizionare sulle prime tre righe, inizia a giocare per primo il giocatore con le pedine di colore bianco. Le pedine devono essere mosse in diagonale sulle caselle scure sempre in avanti e avanzando di una casella alla volta. Nel momento in cui una pedina raggiunge la fine della damiera diventa dama e si sovrappone un’altra pedina sulla stessa.

Nei vari spostamenti in diagonale, le pedine possono mangiare quelle dell’avversario a condizione però che abbiano la casella successiva libera, continuando a mangiare pedine se le caselle in sequenza sono libere. In questo modo si dà vita a quella che viene chiamata presa multipla, togliendo dalla damiera le pedine mangiate. Anche la dama si muove nello stesso modo, potendo mangiare sia le pedine che le dame avversarie quando ne ricorrano le condizioni. Si vince quando si mangiano tutte le pedine avversarie.

Per fare pratica online visitare la pagina dama su Giochi Stars.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *