Comprare Oro: la soluzione giusta per risparmiare in sicurezza?

comprare oro fisico oppure ETF?

Sempre meno fiducia nelle banche, sempre più necessità di mettere al sicuro i propri averi o, per lo meno, quei pochi risparmi rimasti come triste strascico della crisi economica figlia del nostro tempo. Il sentimento comune è quello di tentare di proteggere a tutti i costi le proprie risorse trovando soluzioni alternative alla loro sosta in una banca e una domanda che spesso sorge durante questa spasmodica ricerca è: “Comprare Oro, può essere una Soluzione per Tramutare i Risparmi in Sicurezza?”.

Comprendere il Sistema Monetario

Per capire come e se comprare oro possa costituire un investimento sicuro delle proprie risorse finanziarie, è necessario fermarsi un attimo cercando di comprendere i meccanismi che regolano il sistema monetario e il perché la moneta oggi abbia un valore così insignificante.

comprare oro fisico oppure ETF?Brevemente, i soldi che circolano comunemente nelle tasche delle persone vengono creati da banche private che emettono dei prestiti a partire da riserve monetarie anche molto basse; nello specifico, una banca può fare prestiti per 9 euro partendo da un euro di riserva posseduta.

Ovviamente, i prestiti vengono erogati in cambio di una promessa che va di pari passo con il pagamento di interessi (la banca dovrà guadagnare da qualche parte). Ebbene, tutti i soldi che attualmente sono in circolo sono stati creati con questo sistema e ciò significa che nel mondo ci sono meno soldi (quelli prestati) di quelli che dovrebbero essere restituiti alle banche (prestito e interesse).

Le banche devono quindi continuare a creare moneta da prestare per permettere di pagare i debiti accumulati con gli interessi. Si tratta di un meccanismo a “cane che si morde la coda” dato che è praticamente impossibile rimborsare la totalità del denaro versato dalle banche con gli interessi maturati; avere in tasca una banconota significa, in conclusione, avere in tasca un pezzettino di debito pubblico che, in Paesi come l’Italia, è tra l’altro destinato a crescere vorticosamente.

Ci si può tranquillamente fermare qui per capire senza ulteriori discussioni come la moneta sia un risparmio di valore precario, soprattutto se affidato ad un Istituto Bancario.

Maggiore è la Quantità di un Bene, Minore è il suo Valore

Una legge antica come il mondo è il secondo step utile a comprendere come comprare oro possa essere una scelta ponderata utile per proteggere le proprie riserve piuttosto che investirle in moneta. Prima del 1973 una banca non poteva creare più moneta di quanto oro avesse nelle riserve auree, ciò funzionava da deterrente per evitare di emettere troppa moneta in circolazione e, quindi, per evitare che il suo valore in termini di potere d’acquisto precipitasse (inflazione).

Dopo il 1973 la legge che permetteva la conversione della moneta in oro fu abolita e quindi questo sistema di “equilibrio” svanì, contribuendo ad accompagnarci verso la situazione attuale di crisi finanziaria. Tanta moneta cartacea in circolazione, poco valore della stessa.

L’Oro nuovamente Status di Moneta?

Per duemila anni la moneta fu quindi legata ai metalli preziosi, dal 1973 non più e non essendo convertibile in oro o argento ma semplicemente in carta il suo valore tangibile è crollato. La coscienza comune sta iniziando a comprendere la situazione ed è ipotizzabile un ritorno al passato; la domanda di oro come chiave di investimento sta infatti aumentando, la crescita di questo mercato è ufficialmente riconosciuta, le banche mediorientali non hanno più fiducia nelle riserve in dollari e strizzano l’occhio alle “buone vecchie” riserve auree.

Il mercato dell’oro è ancora piccolo, in circolo ve n’è molto meno rispetto a quello realmente esistente, pertanto, mettere da parte un po’ di questo metallo prezioso significa risparmiare con qualcosa di indistruttibile e, casomai, destinato a crescere in termini di valore.

Comprare Oro: ETF o Oro Fisico

I tipi di investimento in oro sono due:

  • Oro Cartaceo
  • Oro Fisico

Nel primo caso trattasi di investimento liquido, certificati chiamati Exchange Traded Fund acquistabili dalle banche e facilmente vendibili. Ora, non serve un economista per notare che questo tipo di investimento assomiglia in tutto e per tutto all’investimento in denaro cartaceo, in mano si avrà solo un pezzo di carta con il rischio che, di nuovo, le banche emettano più ETF di quanto realmente possono permettersi.

Molto meglio sembra, dunque, il secondo tipo di investimento: comprare oro fisico, in pratica costruirsi la propria riserva aurea personale. Una sicurezza massima, si può toccare con mano il metallo prezioso, lo si possiede realmente e si azzerano i rischi di default derivati da banche che vendono oro cartaceo in misura maggiore a quanto possiedono.

Comprare Oro Fisico: come?

Compreso come il comprare oro (fisico, reale, tangibile) possa essere una soluzione ottimale per investire i propri risparmi proteggendoli nel tempo, è bene sapere che l’oro è detenibile sotto forma di monete o di lingotti.

Molto meglio, ovviamente, tenere queste riserve al di fuori del sistema bancario e, soprattutto, a proprio nome, senza condividerle con altri investitori. In caso di urgenza sarà infatti possibile procedere con maggiore velocità e flessibilità senza dover fare i conti con nessuno e recuperando interamente la propria, unica, parte.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *