Dove sposarsi a Roma: le migliori ville

Se c’è una città in Italia e al mondo che si presta ad essere scelta come location di un matrimonio indimenticabile quella è Roma. Tutti sognano di sposarsi con i Fori Imperiali, il Colosseo o la Basilica di San Pietro sullo sfondo: ebbene questo desiderio è facilmente realizzabile in quanto nella Città Eterna non mancano spettacolari dimore storiche che regalano scorci indimenticabili su Roma e i suoi monumenti, in un’atmosfera ricca di charme e ricercatezza.

Se a questo si aggiunge la professionalità decennale del servizio Banqueting e Catering di Exclusivevent, la riuscita di un matrimonio da ricordare è certamente assicurata.

Villa Aurelia

Sulla cima del Gianicolo, sorge questa dimora nata nel 1650 per volere del Cardinale Girolamo Farnese e oggi di proprietà dell’American Accademy in Rome: la vista sui tetti di Roma accompagnerà l’intero ricevimento, soprattutto se si sceglie un banchetto all’aperto, in quel Giardino Segreto dai parapetti ammantati di profumatissime rose rampicanti.

Se gli interni possono regalare una scenografia regale tra affreschi del XVII secolo, decorazioni araldiche e persino una parte delle mura aureliane nei sotterranei, proprio il parco è il fiore all’occhiello di Villa Aurelia.
I giardini, dove gli alberi hanno fronde potate a cupola, abbondano infatti di eleganti fontane, da quella Millicent con tanto di bocche ricavate da ceramiche romane, alla Fontana della Ninfa che d’estate si circonda di romantiche ninfee rosa.

Vialla Miani

In questo caso si tratta di una bianca residenza neoclassica che, grazie alla sua posizione in cima a Monte Mario, regala un panorama eccezionale sul Pantheon e sulla cupola di San Pietro. Nata nel 1873, ha nel corso degli anni cambiato molti proprietari, ultimi tra i quali degli albergatori che l’hanno messa a disposizione di tutti, in primis a coloro che vogliono una location ricercata per le loro nozze.

Percorrendo un viale alberato di 1 km, ecco la villa dal riconoscibile stile umbertino, circondata da una grande prato inglese, perfetto per i ricevimenti all’aperto. Gli interni che ospiterebbero i banchetti nuziali rivelano pavimenti in marmo, affreschi e soffitti d’epoca, proprio come quelli dell’elegante Salone Veneziano.

Villa Tor Crescenza

Molti vip hanno scelto questo antico castello dall’aspetto medioevale per celebrare il giorno più bello della propria vita. La dimora, con le sue alte torri decorate con merlature ghibelline, nacque per volere del marchese Francesco Crescenzi, circondata da quello che oggi è il verdeggiante Parco di Roma Golf Club.

Villa Tor Crescenza è la location ideale per un matrimonio dall’aurea storica, da celebrare magari nella accogliente Sala del Camino oppure nel Giardino d’Inverno. Le due antiche corti collegate da un quattrocentesco portico in piperino, sono state coperte da una struttura in vetro che regala, anche nelle giornate più fredde, la vista sul cielo di Roma. L’edifico della Foresteria poi accoglie nelle sue suite gli ospiti, che saranno dunque trattati e coccolati come veri e propri lord.

Villa Livia sull’Appia Antica

Lungo la Regina Viarum, ovvero l’Appia Antica costruita nel IV secolo da Appio Claudio, sorgono numerose ville dove festeggiare degnamente il giorno del matrimonio, nel cuore del Parco Archeologico.

Tra vestigia dal valore inestimabile quali la Tomba di Cecilia Metella, la Villa dei Quintili e il Mausoleo di Seneca, ecco che spicca Villa Livia. Appare come una raffinata casa colonica, antica proprietà dei Torlonia, e mette a disposizione degli ospiti un ninfeo, una esedra e una piscina per aperitivi all’aria aperta con vista sul parco dove abbondano alberi secolari, bossi modellati a siepi ed essenze botaniche. Si pensi che il solo Giardino d’Inverno può contenere fino a 250 ospiti.

Villa Piccolomini

Nata come vigneto in epoca romana, la proprietà fu poi restaurata dal conte Niccolò Piccolomini per poi donarla ad una compagnia teatrale, divenendo poi amato ritrovo di letterati e artisti. A ricordo di quel vivace passato vi sono oggi la serra “Leo De Berardinis e Perla Peragallo” e il teatro “Rino Morelli e Paolo Stoppa”.

Villa Piccolomini mette a disposizione due terrazze e cinque sale, senza contare il parco di 10.000 mq dal quale la vista sulla cupola di San Pietro è assolutamente impagabile: sembra infatti quasi di poter toccare questa opera di Michelangelo.

Casina Valadier

Questo gioiello neoclassico, sito nel cuore della verdeggiante Villa Borghese, ha ospitato nel corso della sua storia personalità quali Gandhi, Re Farouk, Strauss e Pirandello.

La seicentesca struttura, di cui si può apprezzare un elegantissima esedra con tanto di colonnato ionico, sorge a due passi da Piazza del Popolo e da Trinità dei Monti. Gli sposi possono scegliere di festeggiare con parenti e amici all’interno delle sale affrescate con stile pompeiano oppure nella Sala degli Specchi o in quella romana, con tanto di resti di cisterna romana.
Dalle quattro terrazze poi il panorama dove immortalare i momenti più romantici, regala scorci sulla Basilica di San Pietro e sull’Altare della Patria.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *