Quando regalare fiori e come sceglierli

In quali occasioni è consigliabile regalare fiori? In quali è sconsigliato? Come scegliere il colore e la tipologia?

Regalare fiori è un gesto ricco di significato e da non prendere sottogamba. Per tale ragione, prima di ordinare fiori a domicilio o acquistarli personalmente, è importante capire quando sia il caso di presentarsi con un mazzo di fiori in mano e quando no, che fiore scegliere e su che colore orientarsi.

Le situazioni in cui regalare fiori

In realtà, non si può coniare un vero e proprio manuale sull’argomento (per fortuna!) ma ci sono alcune convenzioni che possiamo definire conveniente seguire. Un omaggio floreale è particolarmente indicato per molte situazioni: San Valentino e Festa della mamma, ovviamente, ma anche compleanni, nuovo lavoro, in seguito a un processo di guarigione da una malattia, per sdebitarsi di un favore, nascite, ricorrenze eucaristiche, lauree. Ovviamente, il fiore è anche simbolo di corteggiamento e un regalo ideale da consegnare alla donna per cui si prova un certo interesse. A fare la differenza, più che altro, è il tipo di fiore che scegliete, oltre che il suo colore.

Come sceglierli: dipende dal destinatario

Ci sono fiori e fiori. In effetti, i fiori parlano, comunicano, dicono. Ecco perché è importante conoscerne il lessico e fare la scelta giusta, evitando di ‘dire’ cose che in realtà non pensate neppure. Il focus va, inevitabilmente, sul ricevente e sul messaggio che volete che giunga.

Se il vostro dono è indirizzato a persone a cui vi lega un affetto disinteressato, ovvero se non state cercando di sedurla, allora è consigliabile evitare fiori dai colori accesi e passionali, come il rosso, l’arancione e il viola. Il giallo è un simbolo di amicizia, il rosa di un legame sincero, il bianco si presta a situazioni varie, poiché simbolo di purezza e candore.

Fiore, bouquet o pianta?

Un’altra convenzione è quella che ci impone di non esagerare con la voluminosità del mazzo di fiori scelto. Se il dono è diretto alla propria donna, magari per una ricorrenza particolare come un anniversario, allora un gesto esagerato è romantico e apprezzabile, altrimenti è meglio evitare di strafare. Per un’amica o una parente, un bouquet floreale di dimensioni normali e ben addobbato va benissimo.

Piante o bonsai sono adatti per amici o per la propria madre, anche perché ricchi di significati e simbologie. Regalare un solo fiore è un pensiero delicato, da rivolgere alla persona giusta: se è una donna che avete deciso di corteggiare, di norma è meglio evitare doni impegnativi come le rose rosse, orientandovi su rose blu (misteriose e accattivanti), iris, tulipani o orchidee. Calle, margherite, gigli, gerani e gerbere, meglio se su colori tenui, sono fiori adatti a quasi tutte le occasioni. Ovviamente, se conoscete il fiore preferito da chi dovrà riceverlo, avete fatto centro!

Mangiare in Salento: dai ristoranti di lusso alle trattorie

La cultura salentina verte fortemente anche sulle tradizioni culinarie, tra agriturismi, enoteche, street food e pub.

La cultura salentina è anche cultura mangereccia. Le forme e le esplicazioni sono infinite, del tutto dissimili fra loro ma ugualmente efficaci, impattanti e seducenti. E poco importa se ad ospitare la cena siano incantevoli ville per matrimonio in Salento o un baracchino spartano in riva al mare, l’importante è che si possa conoscere un po’ di più del variopinto e ricco universo della cucina del posto.

Location sfavillanti…

Il turismo in Salento ha saputo evolversi negli anni, assumendo forme e connotazioni differenti. Sono lontani i tempi in cui Lecce viveva di visitatori di prossimità, provenienti per lo più dalle province limitrofe. Oggi i visitatori del Salento non sono inquadrabili in un target specifico ma si articolano e fanno in modo che la domanda assuma forme nuove e differenti. Le coste del Tacco d’Italia accolgono oggi visitatori con capitali considerevoli e le strutture ricettive si sono sapute organizzare di conseguenza: relais, ville, agriturismi di gamma top e bed and breakfast di lusso sono spuntati come funghi su tutto il territorio. La dieta povera che contraddistingue la tradizione del posto è rinata in altra forma. Verdure, lumache, friselle e pesce azzurro diventano leccornie degne di essere adagiate su vassoi di argento e servite in sfarzosi ristoranti di mare. Agriturismi, masserie e colossi in pietra leccese si dispiegano e abbracciano con rispetto una cultura alimentare che un tempo fu dei contadini e che oggi è turismo esperienziale.

Street Food

Agli antipodi, proliferano rosticcerie e puccerie, dove acquistare calzoni, rustici e pucce da consumare senza impegno per strada, spendendo poco e assaporando specialità che sono parte integrante della cultura leccese. L’afflusso di gente in Salento ha ri-settato la conformazione urbanistica dei paesi, che si sono trasformati per accogliere degnamente frotte di gente e valorizzare il successo ormai inarrestabile del Brand Salento.

Pub e vita notturna

Il Salento è una meta particolarmente ambita dai più giovani e l’offerta di divertimento è aumentata esponenzialmente. I pub di Lecce e provincia hanno saputo assecondare una domanda frastagliata, tra turisti ansiosi di scoprire parte delle usanze locali e altri, magari più pigri o solo più diffidenti, alla ricerca di ciò che già conoscono. Sono aumentati i pub presenti sul territorio, aumenta esponenzialmente l’offerta commerciale, tra location più fedeli alla tradizione, trattorie, enoteche dove degustare un calice di Negroamaro ed esercizi orientati verso un’impronta più internazionale, tra chi strizza l’occhio allo stile americano, chi a quello irlandese e chi ai propri avi. Così il turismo modifica il Salento.

Il matrimonio a Villa Ciardo

C’è un luogo, nel cuore del Salento, ad  Alessano più precisamente, che potrebbe divenire lo sfondo ideale, oltre che perfetto, del vostro giorno più importante, quello del matrimonio.
Un luogo ha tanto da dire di sè, basta soffermarsi e far correre lo sguardo ai centri storici, i caseggiati, la gente che li abita, per capire che è un posto in cui la genuinità fa da padrone.
E proprio in questa parte di sud Salento sorge Villa Ciardo, un antico palazzo signorile di fine ‘800, commistione unica tra antico e moderno, che si distingue per offerta e struttura tra le varie ville per matrimoni Lecce presenti, diversificandosi per vari dettagli.

L’accoglienza, in primis, è tra i fiori all’occhiello del palazzo, che consta di sale in cui eleganza e gusto prevalgono sugli arredi, giardino e agrumeto scenografici, in cui allestire matrimoni in estate, quando la stagione permette. Per questo la scelta di una location del genere per il proprio matrimonio si rivela vincente, considerando i servizi che offre e la capacità che ha di stupire, nonostante il tempo passi. Il servizio è impeccabile, il tono fresco, l’accoglienza unica, professionale e calda al tempo stesso, nel pieno rispetto dello spirito della gente locale.  
Tra i servizi a disposizione degli sposi, la possibilità di fermarsi per il pernottamento in loco, in una delle camere della villa, un modo per far sì che ci si possa godere la festa senza il problema dello spostarsi anche in tarda serata . E se tutto questo non bastasse, c’è la possibilità di studiare un percorso tra le bellezze naturali del Salento, da condividere con i propri ospiti in modo che possano esplorare il territorio anche nei giorni successivi alla cerimonia. Scorci, paesaggi, mare e spiagge caraibiche sono pietre preziose che rendono questo pezzo di sud unico e indimenticabile.

 

Raggiungere il pubblico giusto

Il buongiorno comincia con un buon caffè e l’acquisto delle riviste dal giornalaio di fiducia. L’informazione sulle tematiche di stringente attualità resta il focus principale nella scelta dei giornali che accompagneranno la tua giornata, nell’acquisto, però, tieni conto anche del piacevole atto di sfogliare una rivista femminile di moda, intrattenimento, casa o handmade. E voltando le pagine, osservando immagini e didascalie, vieni incuriosita dalla nuova fragranza della maison profumiera, da un capo della collezione autunno-inverno di un noto brand, dalla storia di un duo femminile che ha deciso di intraprendere la via imprenditoriale con un progetto rivolto al mondo mamme. Ti trovi così a riflettere sulle informazioni di cui sei venuto a conoscenza, dalle storie personali di imprenditoria femminile al nuovo parfum che  acquisterai, al prossimo passaggio in profumeria.
Come te altre persone avranno sfogliato quelle pagine e approfondito tutte o alcune delle informazioni presenti, allora inizi a riflettere sull’importanza della comunicazione: la diffusione di notizie chiare ed efficaci sui giornali e il raggiungimento del pubblico giusto, fatto di potenziali consumatori.
Buona parte del lavoro va riconosciuto all’ufficio stampa, il cui obiettivo è elaborare una strategia comunicativa efficace, che consenta il raggiungimento del risultato. Affidarsi, quindi, ad uno staff di professionisti per la redazione di un comunicato stampa chiaro e completo, per la diffusione dello stesso e la pubblicazione mirata di articoli su giornali di nicchia, di informazione o intrattenimento, per la rete di contatti che il team di professionisti ha consolidato nel tempo. L’agenzia demandata fa un lavoro di accurato screening media, l’obiettivo di comunicazione è diverso e va per questo operata una strategia “sartoriale”, diverso per ogni cliente proprio come un abito fatto su misura. Per fare un esempio concreto basterà citare Alessia Bianchi Group, agenzia ufficio stampa Milano che offre un servizio di comunicazione ineccepibile, dalla diffusione personalizzata dei comunicati stampa, redatti con cura ed estrema attenzione all’obiettivo di comunicazione, all’organizzazione di press tour, open day e conferenze stampa. Il successo di una strategia è dato dalla previsione e dallo sguardo lungimirante, se ci si affida ad un’agenzia di pubbliche relazioni i risultati saranno visibili e l’efficacia garantita.

Le vendite grazie ai social network

Bella, veloce, di impatto, funzionale.
Tantissimi gli aggettivi da utilizzare per definire la pubblicità innovativa che veicolano i social network.

Una rivoluzione che ha portato a progressi e risultati inattesi, convincendo anche i clienti meno inclini al cambiamento e alla rinuncia ai canali tradizionali di pubblicità.

Il marketing è sempre stato uno strumento fondamentale per incrementare il volume di affari di aziende, privati, organizzazioni, ma se è vero che si è sempre basato sui classici strumenti di comunicazione,  l’avvento dei social è riuscito a scardinare le vecchie convinzioni che volevano che il successo fosse dovuto solo a particolari strumenti, enfatizzando i social network come canali alternativi, potentissimi mezzi per triplicare le vendite.

Facebook, nello specifico, ha all’attivo un sistema pubblicitario, puntualmente aggiornato nei suoi tool, che sfrutta la vasta fetta di utenti iscritti e attivi regolarmente. Parliamo di Facebook Ads, strumento che si inserisce in un piano marketing alternativo e più articolato  grazie al lavoro di professionisti che curano i clienti avendo come unico fine quello di incrementare il loro volume di affari. Per questo il consiglio è quello di rivolgersi ad agenzie specializzate come la digital pr Milano di Alessia Bianchi, che possano dare un supporto reale e un apporto concreto alla comunicazione aziendale, curandola in ogni aspetto a cominciare dalle vendite online tramite social. Alessia Bianchi Group rappresenta un punto di riferimento in fatto di  professionalità e dedizione, con uno staff a disposizione dei clienti per ottenere risultati misurabili e reali e prevede all’interno del suo organico una figura preposta al servizio di digital pr, il social media manager. Figura professionale nata grazie ai social, il social manager cura la brand reputation del cliente, grazie a campagne pubblicitarie articolate, ma anche la pagina fan di riferimento e le relazioni con i fan della pagina stessa.

Realizzazione video aziendale: perchè un video aziendale è importante

Negli ultimi anni sono moltissime le aziende che hanno sfruttato le potenzialità del video marketing come veicolo di comunicazione per la trasmissione di messaggi facilmente comprensibili per il vasto pubblico.

Inoltre, grazie alle innovazioni tecnologiche, il video aziendale riveste oramai un ruolo strategico per le imprese sia di piccole che di grandi dimensioni.

Ecco qui di seguito, alcune buone ragioni per cui un video aziendale è fondamentale per un’azienda:

  • Il video aziendale permette di divulgare in maniera veloce il messaggio che l’azienda vuole trasmettere al grande pubblico
  • Il video aziendale è un mezzo per far conoscere non solo la propria azienda ma anche i propri prodotti
  • E’ testato scientificamente che un video è molto più faicle da memorizzare rispetto alla lettura di un testo. Per questo motivo che molte imprese ricorrono a questa innovativa strategia di web marketing.

Quindi, possiamo affermare in tutta franchezza, che il video aziendale è un mezzo di comunicazione importante, ed èoltretutto fondamentale per ogni tipo di impresa o ente pubblico. Ai giorni nostri, possedere un filmato sulla propria azienda significa far conoscere i propri punti di forza nonchè le proprie qualità.

Ma realizzare dei video di qualità non è una cosa semplice, come molti erroneamente pensano, perchè sono tantissimi i criteri da tenere in considerazione. Per questa ragione se si decide di realizzare un video di qualità è bene rivolgersi ad un team esperto del settore.

Chi meglio dell‘agenzia di realizzazione video aziendali? Grazie alla competenza nonchè alla professionalità di un team giovane e qualificato, si potranno realizzare video aziendali unici ed innovativi al contempo stesso, facendo suscitare nell’utente una sorta di emozioni finendo così per spingerlo all’acquisto del prodotto.

In aggiunta, l’agenzia di realizzazione video aziendali è in grado di creare un video aziendale personalizzato e su misura alle esigenze e all’immagine dell’azienda stessa.

E allora, perchè aspettare ancora? Se si vuole contraddistinguere la propria azienda dalle altre è necessario provvedere immediatamente. L’agenzia di realizzazione video aziendali ti sta aspettando!

Le professioni del web: il social media manager

Il social media manager, la persona con più problemi al mondo a spiegare ai genitori, e non parliamo dei nonni, il proprio mestiere.
In effetti, come non comprenderli!

Del resto il computer è sempre stato nell’immaginario collettivo iniziale, associato a strumenti di svago e intrattenimento come potevano essere le chat, idea rafforzata dai salotti televisivi che ne paventano continuamente pericoli e insanità.

Il social media manager, però, è una vera e propria figura professionale che ha avuto modo di delinearsi e affermarsi grazie allo sviluppo del web, e deve come tutti i professionisti, avere una sua preparazione che comprende anche ‘aggiornamento continuo delle dinamiche e versioni dei social network. Il social media manager ha un compito delicato, incrementare la visibilità sui social dei clienti, dando voce ai business, per questo dovrà stare attentissimo a ogni moviememento.

Come prima cosa non può e non deve assolutamente fare refusi, evitando in modo assoluto riassunti e copie di qualsiasi genere, con pezzi tagliati e sistemati qua e là, che porterebbero solo a sviste davvero grossolane. Controllare sempre un post prima di pubblicarlo in fondo non comporta che due minuti al massimo e si sta tranquilli di aver fatto un ottimo lavoro.
Ci sono agenzie come la digital pr Milano di Alessia Bianchi ad esempio, che possono offrire davvero figure professionali come il social manager aggiornate e competenti, in grado di incarnare l’ideale di professionista di cui ogni azienda dovrebbe potersi avvalere.
Tra le altre cose che aiuta a distinguere un social media manager competente da uno improvvisato, c’è il continuo affiancamento virtuale del cliente, una customer care che si palesa nell’attitudine alle risposte ai post, nella continua e previdente informazione che anticipi il bisogno. I commenti, anche quelli negativi, vanno sempre gestiti con diplomazia, documentando e argomentando con link e riferimenti che possano dare forza e spiegare a chiare lettere di cosa si sta parlando, ma soprattutto, poichè può succedere (non deve, ma succede) di sbagliare, basta scusarsi e ammettere i propri errori. Ancora, l’aggiornamento costante, la curiosità, la voglia di divorare libri o letture interessanti, devo essere parte integrante del social media manager ideale, che come si dice in gergo dovrebbe stare sempre sul pezzo e proporre news attinenti al campo in cui opera per attirare sempre più utenti.