Quale vernice utilizzare per tingere le scarpe? Spray o tubetto?

Le scarpe possono essere colorate in base alle proprie preferenze, il prodotto che consente di poter fare ciò è la vernice. In questo articolo vi guideremo per poter effettuare la scelta in base al vostro caso, tra le soluzioni migliori potete fare uso sia di quella in modalità spray o a tubetto.

Quale vernice utilizzare per tingere le scarpe?

Molti di voi si domandano se le scarpe in pelle possono cambiare colore e se la risposta è si, come? Proviamo quindi a rispondere ai vostri quesiti in maniera completa ed esauriente. La tintura per scarpe in pelle viene quindi applicata laddove si ha intenzione di rimediare a dei difetti visivi o magari laddove il colore originale non è di gradimento. Tutto quello che bisogna fare è rimuovere la finitura del pellame della scarpa, un consiglio prima di effettuare questo passaggio è applicare del solvente particolare. Nel caso in cui non trovate un prodotto adeguato potete sempre usare come alternativa l’acetone. Di conseguenza dovete munirvi di una spugnetta verde e versate un pò di prodotto su di essa. Dopodiché potete continuare con la tecnica dello strofinamento sulla finitura, la scarpa tenderà a perdere colore, questo aspetto è del tutto normale. Non posizionatela a fonti di calore e lasciate asciugare per un paio di ore. A questo punto non vi resta che prendere la tintura e dopo averla mescolata con il pennellino iniziate a stenderla. Infine lasciate le scarpe ad asciugare e il giorno seguente controllate e godetevi il vostro nuovo colore.

Vernice spray o a tubetti?

La vernice spray per pelle può essere applicata su qualsiasi tipo di pellame sia di tipo liscio, tessuto o semi-pelle. Grazie a questa tipologia di prodotto potete dare vita alle vostre scarpe, in quanto queste ultime possono cambiare anche da nere a bianche. La sua azione risulta essere funzionale e veloce, la vernice asciuga in fretta e non stringe. I colori sono disponibili in varie tonalità, permettendovi di avere il massimo del risultato. Prima di applicare lo spray sulle scarpe è necessario pulire la superficie che si intende tingere attraverso un panno umido, nel caso in cui risulta essere decisamente danneggiata aggiungete al panno umido dell’alcool. Dal momento in cui sono completamente asciutte potete procedere con la bomboletta. Agitate per bene il prodotto e iniziate a tingere ad una distanza di 20-25 cm. I passaggi che dovete eseguire sono due, la seconda volta dovete dare più colore in modo tale da raggiungere il vostro scopo di avere il risultato sperato. Infine basta attendere che la vernice si asciuga.

Vernice a tubetto

La vernice a tubetto è un prodotto di alta qualità che viene usato per poter redigere e tingere qualsiasi tessuto in pelle. Questa tipologia è a base di acqua e consente di poter mescolare il colore desiderato per raggiungere il risultato cromatico desiderato. Tra le migliori caratteristiche di cui è dotato il prodotto a tubetto vi è la capacità di copertura, che risulta essere eccellente sotto ogni punto di vista.

In base alle vostre preferenze questi articoli rappresentano due modalità di vernice estremamente utili, la funzione è la stessa cambia solo la tecnica. Divertitevi colorando le vostre scarpe in pelle, rimarrete contenti e soddisfatti del risultato finale.

Come una ceramica può abbellire la tua casa

Una casa curata e accogliente piace a tutti. Se poi è arredata con gusto, rispecchiando la personalità, le caratteristiche e il senso estetico di chi vi risiede, questo sarà un valore aggiunto, che verrà notato e apprezzato anche dagli ospiti.

Lo stile è nei dettagli

Spesso si è portati a credere che un bell’arredamento implichi grandi sforzi, in termini economici e di progettazione. Questo non è del tutto vero: qualche complemento d’arredo, ben posizionato e scelto in modo da valorizzare uno spazio altrimenti neutro fa la differenza. Un vaso dalle linee classiche e di un bel colore caldo darà un nuovo aspetto all’angolo relax in salotto, e delle piastrelle in ceramica variopinta vivacizzeranno la cucina, dandole un tocco di carattere in più. Provate a pensarci: se rievocate a memoria un ambiente che vi è particolarmente piaciuto, ricordate meglio le stanze in generale, o alcuni particolari qua e là che vi hanno colpito?

La ceramica, un grande classico

Gli oggetti in ceramica hanno una storia antica, che continua tutt’oggi, facendone dei classici senza tempo. Non è un caso se i corsi per imparare le tecniche base abbiano sempre successo: la ceramica è uno di quegli evergreen intramontabili, oltre ad essere un materiale estremamente versatile. Può assumere mille forme, ed essere decorata in altrettanti modi.
Il colore è infatti un elemento imprescindibile dell’oggetto in ceramica, e viene declinato in tutte le sue varianti, dal pastello al brillante, dal monocromo al variopinto. E ancora, disegni astratti, geometrici, etnici, paesaggi o scenette di vario tipo, non c’è alcun limite se non quello della fantasia del ceramista. Se siete incuriositi e volete dare una sbirciata a qualche… colorato esempio, su giuinlab.com troverete vari oggetti e piastrelle, variopinti pezzi adatti a decorare tutti gli angoli della vostra abitazione.

Abbellire la casa con la ceramica

Vasilij Kansinskij, il grande pittore tra i fondatori dell’astrattismo, una volta disse: “Il colore è un mezzo di esercitare sull’anima un’influenza diretta”. Portare un po’ di colore in casa aiuta a creare un ambiente che trasmette sensazioni positive a chi la abita. In questo senso la ceramica è particolarmente adatta, data la sua versatilità: la cucina sarà più allegra se decorata con piastrelle o piattini dipinti, magari a tema culinario. Per il giardino o il terrazzo si potranno scegliere dei bei vasi in varie gradazioni di colore, che valorizzeranno le piante e i fiori preferiti. In bagno via libera a set coordinati portasapone e portaspazzolini in ceramica, monocromatici o colorati, a seconda dello stile del locale. Insomma, le idee per decorare con stile e buon gusto non mancano, così come le opzioni per tutti gli stili di arredamento.

Conoscere se stessi per arredare bene

Prima o poi a tutti capiterà di dover affrontare la scelta dell’arredamento della propria abitazione. E’ bene quindi sapere che per iniziare, è necessario identificare la propria visione di casa, ovvero decidere quali sono gli spazi che più rispecchino la nostra identità e, soprattutto, quali sono i comfort di cui abbiamo bisogno. Ad esempio, una persona che necessita di molto spazio nella zona living, sarà più propenso a scegliere un ambiente aperte stile open-space, coloro invece che non amano avere odori di cibo per casa e preferiscono godere dell’intimità della zona soggiorno dovranno sicuramente optare per due ambienti separati.

L’atmosfera è una delle caratteristiche essenziali di un ambiente. Trovare il clima giusto che si adatti ad ogni stanza e che sia in linea con l’intera ambientazione della casa non è affar semplice, è quindi necessario avere una certa predisposizione per le scelte cromatiche ed un tocco di stile in grado di creare continuità stanza per stanza.

E’ quindi buona norma affidarsi ad esperti in materia che possano consigliarci ad effettuare le scelte più idonee alla nostra personalità. Un esempio è la scelta dei materiali, coloro che vogliono optare per uno stile nordico infatti dovranno sicuramente mantenersi su un arredamento composto da fibre naturali e moduli in legno. Al contrario coloro che amano lo stile minimal possono concentrarsi su arredamento lineare a tinte unite.

Sono molteplici le problematiche nelle quali si potrebbe incorrere andando ad arredare una casa, molto spesso ci si concentra sull’ambienta senza valutare gli spazi, così ci si ritrova magari con divano troppo grande che stona con il resto della stanza.

E’ quindi buona regola farsi seguire da esperti del settore che siano in grado di seguirvi passo passo nella realizzazione del vostro ambiente.

www.arredamento-firenze.it/ è la soluzione più adatta a chi ha intenzione di creare una casa su misura in grado di soddisfare le proprie esigenze. L’azienda offre prodotti di ottima qualità e mette a disposizione un intero staff tecnico in grado di progettare e realizzare le idee dei propri clienti. Dalla scelta dei rivestimenti sino a quella dell’arredamento di cucina, bagno, salotto e camera da letto il vostro consulente vi consiglierà al meglio.

Una squadra di progettisti altamente qualificata si occuperà del montaggio e della verifica dell’idoneità dei vostri prodotti.

Arredamento Firenze è la soluzione più adatta a chi ha intenzione di creare una casa su misura in grado di soddisfare le proprie esigenze. L’azienda offre prodotti di ottima qualità e mette a disposizione un intero staff tecnico in grado di progettare e realizzare le idee dei propri clienti. Dalla scelta dei rivestimenti sino a quella dell’arredamento di cucina, bagno, salotto e camera da letto il vostro consulente vi consiglierà al meglio.

Microcemento: una risposta a tutte le necessità?

Che il microcemento sia una soluzione innovativa e soprattutto alternativa a numerosi problemi edili dell’epoca moderna lo si è capito già da tantissimo tempo. Più o meno da quando è sorta la necessità di trovare un materiale resistente e in contempo funzionale. Un materiale in grado di resistere alla perfezione alle intemperie del tempo, dando alle persone il modo di utilizzarlo con molta facilità.

Un materiale che si differenziasse dalla resina per la sua non tossicità, oltre che per il prezzo notevolmente ridotto rispetto alla stessa. Tuttavia, per sopperire per davvero a tutte le mancanze che i vecchi materiali edili comportavano e affidarsi unicamente alla tecnologia innovativa occorre scegliere il microcemento di qualità.

Il microcemento come quello offerto dalla Tecsit System, un materiale appositamente testato, nonché di alta qualità. Data la sua semplicità (i componenti del microcemento sono soltanto acqua, cemento normale e alcune piccole sostanze aggiunte) è praticamente impossibile che il microcemento si rompi nel tempo e causi danni agli ambienti o alle persone. Tutt’altro: il microcemento è una sostanza completamente sicura per la salute umana e animale. Non contiene elementi tossici respirabili ed è una sostanza spatolabile con una grande facilità.

E’ possibile trovare questo tipo di sostanza praticamente ovunque oggigiorno, in quanto si tratta di un materiale edile già ampiamente diffuso in moltissimi Paesi industrializzati occidentali in quanto offre numerosi vantaggi e tantissime possibilità. In particolare esso previene l’infiltrazione dell’acqua tra le piastrelle dei pavimenti, può venire applicato anche sulle superfici verticali, è in grado di reagire elasticamente a urti o danni fisici e così via.

Una sua particolarità è quella di non deteriorirarsi con il corso del tempo: il microcemento resta lucido e splendente come il primo giorno per moltissimi anni a venire. Tutto ciò ha creato, nel corso del tempo, numerosi miti a proposito del microcemento. Non tutti di essi sono veri, ma molti lati positivi sono comunque stati testati e confermati dai test di laboratorio.

Per esempio, sembra proprio che il microcemento sia una di quelle sostanze in grado di resistere ai terremoti. Questo avviene perché il microcemento è formato al più da molecole che possono allungarsi nel caso del bisogno.

Anche per questo il microcemento è stato definito come una specie di cemento malleabile, una sostanza flessibile a seconda dei casi. Includendo al proprio interno degli elementi idrofobici, il microcemento è in grado di allontanare l’acqua dalle pareti e prevenire la formazione dei problemi come la muffa, le screpolature e così via. A differenza di come si potrebbe pensare, il microcemento non richiede la manutenzione. Dopo averlo spatolato e messo su di una superficie è possibile abbandonarlo a sé stesso, anche perché in ogni caso il microcemento non si schiarirà e avrà sempre la lucentezza del primo giorno di spatolamento.

Il microcemento può adattarsi bene a una vasta gamma di superfici, anche quelle che includo la ceramica o altri materiali particolari.

La nuova era dei prodotti impermeabilizzanti!

I cambiamenti edilizi in fatto di impermeabilizzazione

Il mercato edilizio, oggigiorno, è sempre più attento ai nuovi materiali ed alle nuove tecnologie, soprattutto in materia di prodotti impermeabilizzanti che sono frutto dei più recenti studi scientifici. Questi prodotti, sono molto ricercati sia a livello nazionale che internazionale, poiché garantiscono migliori soluzioni nel campo edilizio e delle costruzioni, ed inoltre garantiscono più rispetto per l’ambiente, abbattendo, allo stesso tempo, i tempi e i costi del lavoro. Alta è la richiesta in questo senso di additivi per le malte ed il calcestruzzo, come ad esempio l’additivo impermeabilizzante per calcestruzzo: è un additivo liquido che rende impermeabili i calcestruzzi dagli ”attacchi” delle piogge (o più in generale acqua) battenti, non allungando però i tempi di presa, ma preservando il ferro della struttura, come le fondamenta degli edifici. Le superfici trattate con questi additivi, nel caso vengano irrorate di acqua, si presentano superficialmente umide, ma non assorbiranno l’acqua lasciando così l’interno perfettamente asciutto.

I prodotti impermeabilizzanti

L’impermeabilizzazione è importantissima anche per la conservazione e la durata di pavimenti industriali o esterni, mobili di legno, rivestimenti interni.

Oltre all’utilizzo di additivi, si può utilizzare, per i mobili, tetti e non solo, anche della vernice specifica per non far infiltrare l’acqua all’interno dei materiali, che possono essere a base di resine siliconiche o a base di resina acrilico-poliuretanica; in ogni caso entrambe le basi hanno la capacità di avere caratteristiche come l’idrorepellenza, rapida asciugatura, flessibilità duratura, traspirabilità e resistenza ai raggi UV. Ma i pavimenti che siano interni o esterni vanno trattati con prodotti idonei ed efficaci, anche in questo caso ci sono delle linee di detergenti specifiche per ogni tipo di materiale e di utilizzo:

  • Per i pavimenti in pietra, cemento, marmo, ceramica, ardesia e gres ci sono detergenti neutri che non aggrediscono il pavimento e rafforzano la sua impermeabilità
  • Per i pavimenti industriali ci sono delle linee di detergenti che permettono di sciogliere gli oli, i grassi che hanno poteri igienizzanti e antibatterici.

Pareti, muri e pavimenti grazie ai prodotti impermeabilizzanti possono essere dagli imbrattamenti, infatti qualora si usi preventivamente questo prodotto, basterà un semplice colpo di spugna per far tornare la superficie pulita. Gli stessi prodotti servono anche per non far attaccare lo smog, l’acqua o la nebbia. Si tratta di piccole resine di alta qualità che si applicano facilmente e sono a prova di graffio, cos’ resistenti da rendere le superfici inalterabili nel tempo.

Per maggiori informazioni su tutti questi prodotti, e tanto altro ancora, ci si può rivolgere alla Tecsit System a Arquata Scrivia (AL).

Offerte Fumustore Scrivanie Direzionali Combo e Composizioni Operative Combo

La Fumu è un’azienda attiva nel settore della produzione di mobili e arredi per ufficio che annovera tra le sue caratteristiche quella di offrire dei prodotti totalmente made in Italy. Fumustore è il negozio online attraverso il quale si può consultare il catalogo degli eccellenti prodotti della factory operante in provincia di Terni, un sito ben realizzato in cui sono descritte tutte le caratteristiche dei prodotti anche grazie al corredo di foto che accompagna ogni prodotto in vendita.

Scrivanie Direzionali Combo

Si tratta di scrivanie per ufficio che appaiono particolarmente curate esteticamente e in linea con il target di destinazione che è quello del mondo manageriale. La linea delle scrivanie direzionali combo si compone di diversi allestimenti: scrivanie con forma standard, scrivanie con forma a L, scrivanie a ponte, disponibili pannellate a legno o con piani in vetro, offrendo soluzioni e varianti dal tocco ricercato ed elegante. Sul sito in fase di compilazione degli ordini di acquisto sono previste alcune opzioni di personalizzazione delle finiture e delle misure delle scrivanie della linea Scrivanie Direzionali Combo.

I componenti sono venduti in kit di montaggio con le istruzioni per l’assemblaggio e vengono consegnati accuratamente imballati.
Si tratta di scrivanie destinate a una clientela che predilige materiali di prima scelta e allestimenti che offrano una certa flessibilità quanto ad opzioni di personalizzazione.

Composizioni Direzionali Combo

La linea di Scrivanie Direzionali Combo è affiancata dalla linea Composizioni Direzionali Combo che comprende un’offerta di mobili, complementi, poltrone, divanetti, tavolini e altri accessori realizzati per completare gli arredi.
Ogni modello di scrivania potrà essere accompagnato da altri arredi richiamanti le stesse caratteristiche di design della scrivania scelta, offrendo così varie possibilità di abbinamento comprendenti una scelta tra sedie, mobili, armadi, cassettiere, scaffali, librerie e salottini pensati per sposarsi armoniosamente alla scrivania cui sono abbinati.
Si tratta di ottime scrivanie offerte anche dal punto di vista economico, si parla di prodotti destinati alle categorie dirigenziali e manageriali, o a chiunque sia in cerca di arredi per ufficio di ottima qualità e senza compromessi. I prezzi di vendita godono di forti sconti che rendono ogni prodotto estremamente competitivo sul mercato. Con una spesa più che ragionevole si potrà allestire un ufficio personalizzato che sia al contempo un ambiente di lavoro pratico e funzionale e un luogo accogliente e confortevole per i nostri clienti e i nostri partner di affari.
Ulteriore motivo di valutazione positiva viene dato dal fatto che si tratta di una proposta totalmente made in Italy, proveniente da un’azienda con un’esperienza nel settore di oltre cinquant’anni, caratteristiche che sono indice di affidabilità e qualità del prodotti e dei servizi offerti

.
Altre informazioni sui prodotti, sui servizi, sui prezzi di vendita e sulle offerte in corso sono disponibili accedendo al sito web della Fumustore

Controlli corrosione pali dell’illuminazione pubblica a basso costo

Centrotest: Professionalità al servizio del cliente

Centrotest, azienda che dal 1987 è specializzata nel settore dei controlli non distruttivi e dimensionali nelle centrali idroelettriche, termoelettriche e in diversi tipi di materiali, tra i tanti servizi ne offre anche uno davvero molto utile, ovvero quello del controllo corrosione dei pali dell’illuminazione pubblica. I servizi vengono effettuati sia in sede che in loco, con la massima professionalità e onestà, e con prezzi competitivi. Il personale, altamente qualificato, usa diversi metodi, a seconda del materiale che ha davanti. Nel caso del controllo corrosione pali dell’illuminazione pubblica vengono usati due metodi principali, ovvero la tecnica LPR e il metodo spessimetrico.

I metodi utilizzati per il controllo corrosione dei pali dell’illuminazione pubblica

Innanzitutto, perché è così importante questo servizio?
Perché i sostegni per l’illuminazione pubblica sono costantemente esposti a fenomeni che ne possono provocare la corrosione, come agenti atmosferici ad esempio, e quindi non sono rari i casi in cui questi cadono, provocando danni o, in alcuni casi, anche vittime.
Centrotest negli anni ha effettuato oltre un milione di controlli ed è quindi altamente specializzata in questo tipo di interventi.
La prima tecnica che usa, è quella del controllo con tecnica LPR, ovvero Polarizzazione Lineare, che usando degli strumenti specifici chiamati corrosimetri, non solo riesce a stabilire con precisione il grado di corrosione del palo o del sostegno, ma riesce anche a stabilire quanto tempo deve passare prima di un prossimo controllo. Il tutto è veloce, economico e ha pochissima invasività, non provocando alcun danno al palo o al sostegno preso in esame.
Con il metodo spessimetrico, invece, si verifica lo spessore con uno strumento chiamato spessimetro. Ovviamente, grazie alla verifica dello spessore, si riesce poi a stabilire il grado di corrosione.

Altri materiali che si possono sottoporre a controllo corrosione

Ci sono, tuttavia, oltre i pali per l’illuminazione, anche altri materiali che si possono sottoporre ad un controllo corrosione con i metodi sopracitati, e che Centrotest tratta.
Si possono infatti sottoporre ad analisi, per esempio, aste di sostegno per cavi, sostegni dei cavi di alimentazione delle reti ferroviarie, montanti di tralicci e sostegni semaforici, tra i tanti che si possono citare.
Per avere ulteriori informazioni, richiedere un preventivo, o anche solo dare un’occhiata ai servizi che offre l’azienda, oltre a quelli citati, basta andare sul sito ufficiale, che si può trovare al seguente indirizzo: http://www.centrotest.com

Umbria domus propone il lusso

Ville in Umbria

Umbria domus, tra le diverse proposte, dedica un’attenzione particolare alle ville ed ai casali che – come perle preziose – ornano l’intero territorio umbro, contribuendo ad incrementarne il valore in un contesto ambientale, per natura, unico.

L’Umbria è conosciuta ed amata in tutto il mondo per i suoi scenari mozzafiato, dai colori e profumi che richiamano la tradizionalità della terra, abilmente riprodotta anche nelle sue eccellenze enogastronomiche, oltre che perfettamente riscontrabili e sensorialmente percepibili in ogni singolo manufatto edilizio, sia tradizionale sia di nuova edificazione.

E questo è quanto Umbria domus vuole offrire alla propria clientela: un pò di Umbria da assaporare costantemente nella intima quotidianità delle mura domestiche.

Un comfort di (e nel) lusso

Se la location è l’Umbria e la scelta è quella di una villa, Umbria domus è l’agenzia che fa al caso nostro.

Le offerte sono numerose e spaziano tra edifici completamente isolati, lontano dai centri urbani, nella quiete assoluta del verde umbro ma dotati di ogni comfort tecnologico – e non – come la connessione wi-fi e la piscina, fino a casali poco distanti da piccoli paesi e cittadine, comodamente raggiungibili anche a piedi o in bicicletta. Comprare una villa in Umbria è un pò tornare indietro nel tempo di una tradizione antica che, mai come in questi ultimi tempi, è divenuta esigenza impellente, essendo tutti sempre più schiacciati dalla inarrestabile velocità di una vita esponenzialmente stressante. L’Umbria è, al contrario, sinonimo di quiete, relax, calma, tranquillità che rinfrancano l’animo con effetti positivi su corpo e mente. Acquistare una villa in Umbria significa garantirsi giorni futuri nel lusso di un comfort senza uguali, tra la ricercatezza dei materiali progettuali e la naturalità dell’ambiente tutt’intorno.

Le proposte

Sul sito www.umbriadomus.it/villa-in-umbria/ è possibile sfogliare, nella comodità di casa propria, tutte le proposte di Umbria domus, iniziando magari a selezionare quelle più vicine alle esigenze e, soprattutto, che meglio soddisfano i desideri di ognuno. Ogni villa è presentata in modo puntuale, con immagini, documentazione progettuale e tutte quelle informazioni utili per acquisirne una prima conoscenza, su carta (virtuale). L’agenzia è, comunque, anche in questa fase a completa disposizione per qualsiasi eventuale richiesta di ulteriore documentazione e/o richiesta particolare.
Per contattarla si può compilare il format scaricabile nel sito, inviare una email all’indirizzo info@umbriadomus.it o chiamare il numero fisso (anche fax) 0744 958247 o di cellulare 328 9011220.
Umbria domus ha la propria sede a Baschi (Tr), Fraz. Morre, in Via della maesta num. 14.
Lo staff di tecnici professionisti vi aspetta per seguirvi ed indirizzarvi verso la migliore delle ville in Umbria.

Pizza e gelato a Firenze

La tradizione del gelato artigianale

L’Italia è diventata famosa perché ha saputo esportare le proprie eccellenze, tra queste quella della cucina, che si affiancano all’arte, alla moda e ai tanti altri settori della cultura e dell’economia nazionale.

Tra le città più visitate spicca Firenze, un vero gioiello per i turisti e per gli italiani, mentre tra gli alimenti più apprezzati c’è il gelato. La gelateria artigianale a Firenze, oltre a essere un vanto per la città, costituisce un esempio di come la tradizione culinaria e quella artistica riescano a fondersi per dar vita a un’esperienza unica e di grande valore. Il Caffè delle Carrozze, fondato nel 1880, prende il suo nome dall’Arco delle Carrozze, collocato vicino a Ponte Vecchio, dove si trova il locale, e offre il miglior gelato artigianale che si possa assaggiare, ma la sua lunga tradizione non si ferma al dolce. I famosi gelati, sorbetti, creme e pasticcini fanno posto alle pietanze salate.

La svolta salata del locale fiorentino

Negli Anni Novanta la cucina del Caffè delle Carrozze ha cominciato a preparare piatti freddi e a servire formaggi e salumi tipici del territorio regionale. Ci sono alimenti pregiati come le salsicce di Caprese Michelangelo, il caprino del Mugello, il salame toscano Pontassieve, la finocchiona di San Giminiano, l’olio San Casciano, il pecorino senese della Val d’Orcia e molte altre prelibatezze provenienti dall’area regionale. I cibi salati sono stati una delle chiavi del successo del locale e hanno ottenuto molto apprezzamento da parte dei clienti fiorentini, italiani e stranieri.

A contribuire al buon esito della proposta sono anche l’adattabilità dei piatti alle necessità delle diete vegetariane, vegane e dei bambini. Si propongono cibi sani e genuini perché al sapore si aggiunga il valore nutritivo.

La pizza con il gelato

Il gelato resta il protagonista del Caffè delle Carrozze, come riportato sul sito internet http://www.gelateria-firenze.it, ma un’altra novità aiuta a completare l’offerta del menù. La pizza, lievitata in modo naturale e realizzata con una mozzarella sgocciolata 24 ore prima della preparazione, è entrata a far parte della lista dei piatti tipici del locale e ha conquistato i palati più fini. Le esigenze del cliente, infatti, vengono sempre messe al centro dell’attenzione del Caffè delle Carrozze.

Ogni piatto viene preparato con la massima cura, attraverso la ricerca degli ingredienti migliori e sempre con un occhio di riguardo ai gusti e agli stili di vita dei clienti. La tradizione e l’innovazione si uniscono con l’intento di adattarsi sempre più a un mercato che cambia velocemente, cercando di anticipare i tempi. In ogni modo c’è sempre il piacere di gustare un buon piatto a Ponte Vecchio.

L’arredamento di Cucine Firenze-Febal

Un mercato ampio e competitivo

Il mercato delle cucine sta diventando sempre più vasto, tuttavia, bisogna fare molta attenzione quando si decide di scegliere un buon arredo, diffidando di prezzi accattivanti. Purtroppo, dietro molte cucine con prezzi da mercatone, si nasconde quasi sempre una ‘sorpresa’. L’acquirente, attirato dal prezzo estremamente contenuto, rischia di ritrovarsi dopo qualche anno con un prodotto da sostituire.

I mobili da cucina devono essere solidi, resistere all’umidità e alle alte temperature e, nel contempo, devono valorizzare gli spazi che si hanno a disposizione. Insomma, quando si deve scegliere la cucina, che è l’ambiente più vissuto della casa, è assolutamente vietato accontentarsi e la scelta va fatta in modo ponderato, badando, naturalmente, anche al rapporto qualità/prezzo.

Vediamo insieme come scegliere una cucina con il dovuto criterio e senza spendere cifre esorbitanti, ma giuste e ragionevoli.

Qualche consiglio

Quando si entra in un negozio di arredamenti si viene accolti dal rivenditore con molta cortesia e, grazie alla vasta esposizione, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Il primo suggerimento è quello di non farsi abbindolare da marchi poco conosciuti perché, senza nulla togliere alla loro credibilità, non possono paragonarsi a brand noti il cui ricordo si perde nel tempo. Una buona cucina viene rifinita nei laboratori artigianali e dietro c’è tanta sapienza, cura della qualità ed esperienza.

Chi compra è il vero protagonista è, anche se i consigli sono utili, è sempre l’acquirente che deve scegliere a seconda dei suoi gusti e del suo stile di vita. Cucina classica, moderna, minimale o romantica? L’importante è che sia di marca rinomata per evitare spiacevoli inconvenienti. Non conviene risparmiare qualche centinaia di euro per poi capire, nel tempo, che gli incassi non sono perfetti o che la bordatura è lavorata male, senza contare che gli elettrodomestici scadenti dopo qualche anno perdono la loro validità iniziale.

I particolari di una cucina componibile

Oltre le caratteristiche basilari, una buona cucina componibile si basa su tre fattori: l’ergonomia, il contenimento degli spazi e la funzionalità. I progettisti impiegano la maggior parte del loro tempo per studiare cucine con un giusto rapporto tra ergonomia e la persona che si muove in quello spazio domestico.

I piani di lavoro vengono configurati al meglio in modo da evitare all’utilizzatore di assumere posizioni posturali scorrette. La progettazione ha un ruolo basilare perché l’altezza dell’utilizzatore è fondamentale. Se si è alti tra i 180/190 cm, la cucina dovrà essere funzionale al massimo scegliendo uno zoccolo di 15 cm. Se al contrario la persona che adopera la cucina è più bassa, si userà uno zoccolo di 10 cm.

Di fondamentale importanza è il contenimento dei mobili che devono essere ben organizzati, funzionali e pratici, al fine di evitare di perdere del tempo a rovistare per trovare una stoviglia o un utensile. Sono particolari all’apparenza insignificanti, ma che pregiudicano la qualità di vita in quel preciso contesto domestico. Il suggerimento è quello di collegarsi al sito Cucine Firenze per trovare un’eccellente cucina ad un prezzo accessibile.