La cannabis light, è realmente legale?

La cannabis light, tutto quello che c’è da sapere

Il mercato della cannabis light è sempre stato motivo di molti dibattiti a causa della sua legalità. Non c’è dubbio sulla presenza di una serie di contrasti sugli scopi terapeutici anteposti al sapere comune e popolare relativo alla cannabis intesa come sostanza stupefacente.

Fare chiarezza su questo argomento è obbligatorio per abbattere tutti i pregiudizi che sono nati intorno alla produzione e alla vendita del mercato della canapa, e per perseguire questo scopo approfondiremo ogni dettaglio importante, senza tralasciare degli aspetti fondamentali.

È realmente legale la cannabis light?

Rispondere a questa domanda è semplice. Sì, la cannabis light è realmente legale se vengono rispettate tutte le normative a riguardo, sia da parte dell’acquirente che da parte del venditore e del produttore.

Per poter coltivare la canapa a livello industriale è necessario che la specie coltivata sia ammessa dalle leggi europee che regolamentano per appunto la produzione. In più è fondamentale che la quantità di THC contenuta sia minore dello 0,6%.

Queste regole impostate dall’unione europea, ma allo stesso modo anche dall’Italia stessa sono fatte al fine di tutelare e garantire la salute dei cittadini, senza però vietare l’utilizzo della cannabis light sia a scopo ricreativo che a scopo terapeutico.
Il tasso impostato dalla legislazione è studiato per non aver alcun effetto collaterale e stupefacente sull’individuo.

Nel caso in cui questo sia più alto non si parla più di cannabis light, ma al contrario si può essere perseguibili penalmente nel caso in cui se ne faccia uso, essendo illegale.

In alcuni paesi del mondo questi tassi non esistenti, o se dichiarati sono notevolmente più alti di quelli dell’Italia, tuttavia questo non è il nostro caso attualmente.

Grazie alla legalizzazione della cannabis light lo Stato ha avuto modo di creare occupazione per molte persone che si inseriscono nel settore della vendita e della produzione, oltre ad aprire un nuovo mercato completamente innovativo.
Molta criminalità si è ridotta grazie alla legalizzazione della canapa: tutti preferiscono acquistare un articolo legale per non avere ripercussioni spiacevoli sulla propria vita.

I benefici apportati dalla cannabis light e i campi di applicazione

Come abbiamo precedentemente detto, la cannabis light apporta nell’individuo una serie di benefici, e dispone anche di moltissimi campi di applicazione in cui utilizzarla. Analizziamo questi aspetti:

  • Scopi terapeutici, sembra infatti che la cannabis light trovi la sua applicazione per il trattamento di una serie di patologie come le epilessie, fornendo un valido supporto al paziente. Gli studi sulle terapie effettuate con la cannabis light sono fiorenti, e ne stanno dimostrando la reale efficacia su pazienti di ogni età, compresi i bambini, che vengono sottoposti a cure con l’olio di CBD e un’insignificante quantità di THC.
  • Scopi ricreativi, infatti la cannabis light permette una situazione di estremo relax alla persona che la utilizza. Ricordiamo che è perfettamente legale utilizzarla a scopo ricreativo senza superare il tasso di THC impostato. In questo caso non ha alcun effetto stupefacente, ma agisce positivamente sulla persona ed è un valido aiuto per contrastare l’insonnia.
  • Scopi edilizi, che rappresentano uno di molti campi di applicazione alternativi della canapa. Si è scoperto negli ultimi periodi che è perfetta per la bioedilizia, sostituendola a molti altri materiali che creerebbero unicamente inquinamento ed effetti negativi sulla persona.

Dove acquistare la cannabis light?

Prima di procedere all’acquisto è fondamentale informarsi sui vari siti che vendono la cannabis light, per assicurarsi che i prodotti che acquistiamo siano perfettamente a norma.

In alcune città sono nati dei negozi fisici che vendono la cannabis light tutti gli articoli necessari per l’utilizzo, tuttavia nel caso in cui non ce ne foste uno si può acquistare online e approfittare della grande varietà degli articoli presenti.
Nello specifico, un e-commerce con una forte garanzia è The Wolf Of Cbd che dispone di una serie di certificazioni che attestano la legalità degli articoli che vende, e queste sono visualizzabili direttamente dal catalogo.

Fonte: https://thewolfofcbd.it/cannabis/

Ottimizzazione del CRO in un ecommerce, consigli pratici

Il Cro (acronimo di conversion rate optimization) è in parole povere il miglioramento del rapporto tra le visite uniche sul Vostro sito e-commerce e gli acquisti derivanti da esse.

Esistono molteplici modi per attrarre i visitatori ad acquistare i prodotti in vendita, in questa guida ne analizzeremo qualcuno.

Per prima cosa bisogna studiare il percorso che segue il visitatore, utilizzando le statistiche fornite gratuitamente da Google, rendendo il Vostro sito semplice e fruibile. Se il visitatore avrà troppe distrazioni, con molta probabilità, non processerà l’acquisto.

Un altro fattore da non sottovalutare sono i colori della pagina, una tavolozza di colori confonde, ma se usati correttamente potrete mettere in evidenza parti importanti della pagina in modo da attrarre il cliente per i fini della vendita.

Un’ altra accortezza sono i pulsanti di acquisto, vai alla cassa e paga. Questi pulsanti dovranno essere posizionati in punti facilmente visibili e sempre presenti su ogni pagina del sito.

Una raccomandazione è la descrizione del prodotto, deve essere chiara e precisa, riportando tutte le caratteristiche, il visitatore non dovrà avere nessun dubbio sul prodotto in vendita.

Foto e video, sono componenti molto importanti, attrarre ed incuriosire il cliente vi porterà ad ottimizzare il flusso di conversione. Inoltre vi aiuterà nella presentazione ed a darvi maggiore visibilità verso i motori di ricerca.

La guida per l’ ottimizzazione del Vostro e-commerce continua con altri piccoli trucchi come ….

Anche per i pagamenti esistono alcune accorgimenti da utilizzare, ad esempio, permettere all’utente di procedere all’acquisto senza doversi registrare, molti processi vengono interrotti proprio per questo motivo. Al contrario, se l’ utente decide di registrarsi, Voi dovrete dargli alcuni servizi aggiuntivi, come una zona a Lui dedicata dove trovare i prodotti ricercati in precedenza e dove trovare prodotti analoghi al suo interesse, oppure, la possibilità di visionare i propri ordini , sia quelli già consegnati, sia quelli in attesa, magari dando informazioni precise sui tempi di consegna.

L’ ottimizzazione si ha anche grazie ai metodi di pagamento, più modalità sono presenti, più il cliente sarà soddisfatto . Inoltre dà al fruitore un senso di sicurezza verso il Vostro sito internet.
Una cosa risultata molto buona per la conversione è il tasto Acquista Subito, il quale darà la possibilità di pagare subito senza nessun altra operazione intermedia.

Il supporto alla vendita è un servizio che vi permetterà di ottenere fattori di conversione degli acquisti molto alti. Il metodo del invio di una e-mail è sicuramente il principale, ma Vi consigliamo altri come Skype, il supporto on-line con chat con operatore o l’ utilizzo di what’ s up.

In questa guida avete trovato qualche consiglio utile e semplice per ottimizzare il CRO del Vostro e-commerce. Provate ad attuarne alcuni o tutti, fate queste modifiche in pagine diverse per vedere la differenza e siamo certi che se avete seguito correttamente i punti indicativo vi troverete soddisfatti dei risultati ottenuti.

Consulenza legale e commerciale in USA

L’ordinamento giuridico statunitense segue una logica completamente diversa da quello italiano.
Tutti, più o meno, hanno potuto cogliere le differenze, evidenti o meno, che intercorrono tra il nostro sistema giudiziario e quello d’oltreoceano.
Attraverso film, serie televisive e tanto altro ancora, infatti, è possibile dare uno sguardo all’ordinamento giuridico americano, anche se non in maniera approfondita e precisa.
Tuttavia, è possibile fare chiarezza sull’intera questione, potendo così avere un’idea più chiara circa il funzionamento della legge statunitense.
Innanzitutto, è doveroso notare come vi siano una serie di differenze sostanziali tra la legge americana e quella italiana, contribuendo così a creare un divario importante tra i due sistemi che potrebbe provocare non poco smarrimento.

Come funziona l’ordinamento giuridico negli Stati Uniti?

Da un punto di vista meramente generale, è doveroso notare come negli Stati Uniti non esista un vero e proprio codice civile.
Mentre in Italia, infatti, esiste un codice che regola tutti quelli che sono i rapporti tra i singoli soggetti giuridici (dal punto di vista dei contratti, del matrimonio e quant’altro), è interessante notare come gli Stati Uniti siano sostanzialmente privi di una simile organizzazione.
Essendo un paese totalmente basato sui principi del Common Law, tutto ciò che fa fede in un contratto, per esempio, è il contratto stesso.
Il motivo per il quale, infatti, i contratti sono prolissi e consistenti è proprio questo: in mancanza di un codice civile che funga da bilancia in caso di controversia giuridica, il contratto in sé deve prevedere ogni singola circostanza.
Questi, dunque, non solo regolamenta lo status di ogni soggetto giuridico coinvolto, ma funge anche da garante attraverso le singole normative in esso contenute.

Perché una consulenza legale costa

Quando si deve avere a che fare con il sistema giuridico americano, i costi spesso tendono ad essere più elevati.
Il motivo di tutto questo è semplice: poiché, come ampiamente enunciato, tra i due sistemi giuridici intercorre una differenza davvero notevole, il consulente in questione dovrà innanzitutto aggiornare l’interessato sulle molteplici differenze che intercorrono.
Tuttavia, grazie ad una piccola raccolta di informazioni preliminare, è possibile approcciarsi con una consapevolezza maggiore a tutte le circostanze con cui si avrà a che fare, potendo anche così accelerare l’iter burocratico.
A causa della lingua, poi, non è raro trovarsi in difficoltà a causa delle barriere linguistiche, le quali possono dilatare notevolmente i costi e i tempi.
Potrebbe rivelarsi una buona idea, al netto di tutto ciò, affidarsi ad uno studio legale che funga da vero e proprio intermediario tra le esigenze del cliente e la loro effettiva risoluzione.
Grazie ad una dimestichezza non indifferente con tutte quelle che sono le dinamiche inerenti il sistema giuridico americano, è possibile guidare il cliente in tutte quelle che sono le sue esigenze, dandogli così la sensazione e la possibilità di sentirsi sempre guidato in qualunque momento, e qualunque sia la controversia in oggetto.
Attraverso delle ricerche mirate e precise, quindi, è possibile avere una consulenza legale e commerciale completa a trecentosessanta gradi.

Migliora il tuo posizionamento organico con freelance dedicati

Posizionamento organico di un sito web indica la posizione all’interno dei risultati di ricerca attraverso una parola chiave,o keyword.
Di seguito cercheremo di chiarire cosa determina il giusto posizionamento di un sito web su Google

POSIZIONAMENTO ORGANICO DI UN SITO: SEO

Il posizionamento organico di un sito web fa parte delle attività note con l’acronimo inglese:Search Engine Optimizazion (SEO),ovvero ottimizzare i motori di ricerca.
L’ottimizzazione SEO avviene sulla base di parole chiave o key,ed ha come obiettivo di far conquistare al sito una delle prime posizioni sulle pagine di Google.
Questo farà aumentare il numero di utenti che cliccheranno sul sito.

POSIZIONAMENTO ORGANICO DI UN SITO: KEYWORD.

Il posizionamento di un sito ha quindi come prima attività di indicizzare il proprio sito su internet.
Dopodiché è necessario svolgere altre operazioni più complesse che permettono che il sito venga visto in maniera più attinente,autorevole e importante nella ricerca digitata da un determinato utente su Google.
Per posizionare un sito web bisogna scegliere le giuste parole chiavi o keywords.
Le keywords sono infatti delle piccole frasi che l’utente digita per fare le sue ricerche sul web.
Un aspetto importante è distinguere una parola chiave specifica da una generica.
La parola chiave specifica,permette nel momento in cui viene posizionato il sito web su Google con la parola chiave che si è scelta che l’utente trovi subito il sito.
Questo determina un maggiore numero di visite settimanali o mensili sul sito web.
Il volume di ricerca è la misura che determina quante volte gli utenti possono arrivare al sito web usando la keyword scelta.
Un altro aspetto importante è la relazione logica tra la parola chiave che si sceglie e ciò che riguarda effettivamente il sito.
Quindi a tale proposito è necessario scegliere una parola chiave specifica e non generica,perché in tal caso il sito soddisferà solo una parte degli utenti.
Usare una parola chiave generica comporta come conseguenza negativa che l’utente che scrive la parola sul web e visualizza il sito una volta che ha cliccato tornerà indietro perché il sito non soddisferà le proprie esigenze di ricerca e cercherà su altri siti.
A tale proposito Google riesce a individuare questa problematica,quindi è possibile sapere quante volte un utente che clicca sul sito non trovandosi soddisfatto torna indietro nella ricerca su altri siti.
Ciò determina quanto sia importante per una corretta strategia di posizionamento di un sito web scegliere la parola chiave attinente.
La corretta strategia di posizionamento di un sito deve essere in grado di agevolare le ricerche che l’utente fa sul motore di ricerca ogni giorno.
Riuscire a raggiungere un buon posizionamento garantisce:
• Numerose visite al sito.
• Nel caso di un sito web di un azienda venditrice aiuterà ad aumentare nuovi potenziali clienti.
• Meno spese di pubblicità,in questo caso si parla di posizionamento di sito web a pagamento.

POSIZIONAMENTO ORGANICO A PAGAMENTO.

In alternativa al Posizionamento SEO Organico,si ha la possibilità di posizionare il proprio sito sul web a pagamento.
Anche se gli esperti consigliano di usare il posizionamento organico naturale,perché ritenuto più affidabile permette un traffico di qualità sul sito.
Il metodo a pagamento riguarda le campagne pay per clik.
Queste ti permettono di potere acquistare delle parole chiave per inserire dei link sponsorizzati nella parte più alta della pagina dei risultati del motore di ricerca,conosciuta con l’acronimo inglese Search Engine Results Pages (SERP).
Queste campagne a pagamento ti consentono di avere a disposizione un budget che ti permette di avere un immediata visibilità del sito sul motore di ricerca.
La visibilità termina quando finisce il budget.
Il posizionamento organico di un sito sul web comprende varie strategie alcune corrette altre meno,bisogna analizzare bene ogni aspetto e scegliere la strategia giusta per raggiungere l’obbiettivo prefissato.

Come abbellire un parquet con oggetti in ceramica

Il parquet è uno dei pavimenti più presi in considerazione per le case moderne. Questo perché è elegante, ma come abbinarvi oggetti in ceramica?

Ceramica e parquet: perché accostarli?

Il Parquet e la ceramica sono due materiali pregiati che vengono molto usati per gli accostamenti nelle abitazioni, soprattutto in ambito moderno. questo proprio perché entrambi possono essere usati per stili moderni e arredi classici ma sono utilizzati anche, in egual misura, per gli stili semi moderni. L’accostamento dei materiali è prima di tutto usato a livello visivo dove entrambi godono di ottima reputazione e possono delineare al meglio l’ambiente e il loro uso. La ceramica viene usata in differenti modi: il più usato è sicuramente all’interno di pavimenti e oggetti d’arredo di interni ben selezionati per mettere il risalto il tutto. In linea di massima si deve dire che il gioco di colori e le armonie scaturite dai vari accostamenti di questi due materiali non va mai in disaccordo coi loro principi nell’arredamento. Insieme essi formano un arredamento apprezzato e equilibrato all’interno di ogni ambiente in cui li si inserisce. Il modo più semplice per rendere quest’accostamento di impatto visivo molto immediato è l’uso di due colori differenti per i diversi materiali. Si può pensare infatti di prendere in considerazione un colore scuro per il parquet e uno chiaro per la ceramica, o viceversa. Il nero infatti è considerato molto di gusto nel campo dell’arredo di interni.

Che oggetti usare sul parquet?

L’utilizzo di oggetti in ceramica per tutto ciò che riguarda il parquet è molto richiesto e di moda ultimamente. Questo proprio perché grazie alla ceramica l’ambiente acquista certamente eleganza e modernità in pochi secondi.
Gli oggetti in ceramica più usati, oltre alle piastrelle, sono sicuramente i vasi. Essi non solo danno un tocco di verde alla casa ma anche lasciati vuoti possono risultare dei complementi d’arredo molto raffinati. Si possono sicuramente scegliere in vari tipologie: se si ha uno stile minimal e moderno possono essere presi in considerazione i vasi delle linee geometriche o dalle striature di colori basiche come il nero o il bianco. Per chi ama osare di più sono consigliati anche i colori tendenti al grigio e al bianco sporco ma è risaputo che i più sbarazzini rimangono sempre i colori accesi e sono di gran lunga i più presi in considerazione.

Le dimensioni degli oggetti

Arredare un interno può risultare difficile se non si tiene conto dello spazio in generale che si ha a disposizione. In tal senso quando si intende abbellire il parquet con degli oggetti in ceramica si deve osservare la stanza nel suo insieme e da più angolazioni, scegliere i mobili da inserire al suo interno e solamente dopo si può pensare ai oggetti che le fanno da cornice. Nell’arredo infatti ogni oggetto deve essere in armonia con gli altri e deve risultare unico nel suo genere. In particolare lo spazio da arredare non va solo riempito alla rinfusa con qualcosa ma va sottolineato. Sul pavimento per esempio possono essere introdotti oggetti di dimensioni più grandi mentre sulle varie mensole i complementi d’arredo devono essere piccoli ma originali. Per concludere si può affermare che la dimensione deve essere rapportata al tipo di spazio e all’oggetto da inserirvi.

Freelence copywriter: la tua azienda sarà un successo

Ti sei reso conto che hai bisogno di ampliare il tuo business e di doverti esporre ad una platea più ampia per aver maggiori clienti? Hai bisogno di aumentare le tue entrate economiche ed i servizi pubblicitari che hai attivato non hanno sorbito alcun effetto?
Allora probabilmente hai semplicemente sbagliato metodo.

Promuovi la tua attività con le giuste competenze

Si è evoluto il commercio e con esso tutto ciò che concerne la sua pubblicità: certamente un grande cartellone posto in una delle strade principali della tua città può far conoscere meglio il nome della tua azienda e la serie di servizi e beni che essa offre, ma se in calce viene riportato il link ad un sito vecchio, scarno e malconcio, quel tipo di pubblicità quasi certamente non avrà il giusto seguito e rimarrà sterile.
Questo avviene perché, in un mondo in cui è cambiato il concetto di “clientela” deve cambiare anche il concetto di marketing per essere adeguatamente competitivi: l’incremento degli acquisti per mezzo del web è la prova tangibile che qualcosa è cambiato rispetto a qualche anno fa.
Occorre quindi avvalersi di specialisti del settore web, che conoscano in modo approfondito le dinamiche al suo interno e che possano apportare cambiamenti nel vecchio modo di fare marketing.

Il metodo pubblicitario è personale

Naturalmente per poter affrontare il discorso pubblicitario si devono comprendere le propensioni e le disponibilità in merito all’ampliamento commerciale: l’inserimento internet di una azienda cambia a seconda delle caratteristiche dei servizi e dei beni che vengono offerti, poiché ogni azienda è unica.
Per queste ragioni, dopo aver contattato aziende specializzate nel settore web, bisogna lasciarsi consigliare adeguatamente sulla tipologia di metodo da intraprendere: consultando il sito https://www.freelancecopywriter.it/promozioni.html si possono, infatti, visionare i diversi metodi fra cui scegliere.
Per le aziende che hanno la possibilità di fare magazzino o per coloro che vogliono condividere la merce disponibile in negozio, si può, ad esempio, pensare ad un servizio di vendita online: cliccando sul prodotto interessato, il cliente può completare l’acquisto mediante una transazione online e ricevere direttamente al domicilio prescelto il bene in questione.

Altre tecniche di avanzamento posizione web

L’altro concetto importante riguarda il posizionamento web del proprio sito: vi sono diversi studi che attestano che l’utilizzo ponderato di linguaggio SEO aumenta radicalmente la possibilità di avere clienti in base alla posizione che il sito assume nell’ambito delle ricerche. Maggiori click riceve un sito da potenziali clienti, più sarà alta la probabilità di scalare la cima nei risultati di ricerca e di coinvolgere attivamente una vasta platea di clienti.
Per questa ragione, occorre conoscere i principi base del linguaggio specifico da utilizzare nel web: vi sono, appunto, figure professionali che possono risultare molto utili in questo senso.
Anche per le operazioni di mantenimento del sito in questione, o di aggiornamento delle pagine social principali, questi specialisti possono utilizzare la competenza pluriennale che hanno sviluppato e aumentare la visibilità dell’azienda.
Lo studio del mercato web è un altro punto fermo importante: sapere perfettamente quali siano i siti concorrenti o le aziende che trattano gli stessi beni e servizi, significa poter impostare il proprio sito in maniera altrettanto competitiva sempre nell’ottica di distinguersi dalla massa. Anche questo servizio è trattato fra le promozioni ampiamente spiegate su https://www.freelencecopywriter.it/promozioni.html e puoi ulteriormente approfondire compilando il form di contatto.

Come creare un ecommerce multilingua efficace

L’e-commerce multilingua

I siti multilingua permettono nelle diverse pagine di avere specifici contenuti tradotti in diverse lingue. L’e-commerce deve però essere in grado di permettere ai visitatori di orientarsi al meglio per far si che essi trovino nel minor tempo possibile tutte le informazioni di cui hanno bisogno.
Il sito deve quindi essere capace di offrire una panoramica intuitiva e chiara dei suoi contenuti.
In un e-commerce multilingua è importante in primis capire quale sia il primo livello di navigazione e quale sono le lingue che il sito mette a disposizione. Gli utenti devono infatti essere in grado di scegliere velocemente la lingua, magari cliccando su una delle voci visibili direttamente in primo piano nel menù di navigazione.

Come creare un e-commerce multilingua

Un sito multilingua può essere definitivo come una vera e propria piattaforma nella quale i contenuti vengono tradotti in più lingue.
Per creare un e-commerce multilingua è però necessario almeno seguire quattro passi fondamentali.
E’ importante creare in primis, per ogni singola lingua un’apposita pagina nel primo livello di navigazione del menù. Nel home page è possibile digitare italiano, inglese, francese e tedesco. L’intero livello sarà così occupato da tutte le lingue in cui si vuole tradurre il sito.
Per ogni lingua sarà necessario poi inserire dei contenuti attraverso delle sotto pagine. Qui è importante, per attirare l’attenzione degli utenti, aggiungere immagini, testi, mappe e formulari.
Una volta inserite le informazioni nella prima lingua, basterà utilizzare l’opzione duplica pagina per copiare tutte le sotto pagine già esistenti. Le pagine copiate andranno così direttamente nel secondo livello di navigazione, senza alcun bisogno di riscriverle.
Se questa operazione potrebbe sembrare troppo macchinosa è possibile inserite le sotto pagine manualmente.
Il passaggio della duplicazione è fondamentale affinché ogni utente si aspetti di trovare alla dicitura contatti oppure su di noi tradotti nella lingua che conosce e non trovandoli potrebbe decidere di non utilizzare più tale piattaforma.

L’importanza delle traduzioni

Il sito è così praticamente pronto. All’inizio si troveranno le lingue disponibili mentre nel secondo livello le sotto pagine per ogni lingua che si ripetono.
Adesso è però necessario tradurre i contenuti che si trovano in ogni sotto pagine, cercando di non dimenticare nessun elemento. Andranno così tradotti: titoli, testi, bottoni e testi alternativi.
Le traduzioni devono essere affidabili e sicure e in caso di dubbi ed incertezze sarebbe meglio far controllare il lavoro svolto ad una madrelingua oppure ad un traduttore esperto. Spesso infatti andare a caccia degli errori commessi potrebbe dimostrarsi molto complicato sopratutto se la lingua non la si conosce fino in fondo.
Una volta completati tutti i passaggi fino a qui elencato, l’e-commerce è pronto ed è diventato un vero e proprio sito multilingua, pronto per essere visionato da clienti di tutti il mondo.
Per pianificare e poi realizzare un e-commerce multilingua efficace si dimostra così essere necessario che la navigazione risulti sempre scorrevole ed intuitiva.

Il miglior commercialista italiano per i tuoi investimenti a Gran Canaria? CanarieConsulting.com!

Esistono tantissime agenzie immobiliari che aderiscono alla RIC e che operano a Gran Canaria, gestite da italiani esperti in materia e che hanno ottima conoscenza del mercato immobiliare locale. I commercialisti e gli agenti commerciali sono in contatto con manutentori, costruttori, arredatori, banche, studi di progettazione, studi legali e consulenti fiscali, assicurando così un’assistenza globale ed erogando servizi dall’acquisto, attivando utenze ad apportando ristrutturazioni, alla presentazione della dichiarazione dei redditi sia per chi risiede che per chi non risiede alle Canarie.

Servizi Erogati:

– si acquisiscono e analizzano le richieste dei clienti

– avviene un primo incontro con gli investitori

– si presentano proposte che rispondano alle esigenze dei clienti

– si prende appuntamento per visionare gli immobili, selezionati accuratamente in precedenza

– durante il processo di acquisizione è garantita assistenza.

Gran Canaria, è famosa sia per il clima mite e le spiagge che per i servizi sul Golf, lo yacht chartering, la vela e la pesca d’altura, servizi dedicati al benessere e ad eventi sportivi, anche di livello internazionale.
Gran Canaria offre dunque soluzioni per investimenti immobiliari più ricercate rispetto alle altre isole e per questo motivo i prezzi sono più e il target degli investitori è medio alto.

Perché investire nel mercato immobiliare alle isole Canarie

Ottenere una rendita, con bassa tassazione, dagli investimenti immobiliari è uno dei motivi per cui tanti investitori procedono all’acquisto di immobili.
Occorre dunque:
-Scegliere una zona che sia soggetta a sviluppo o rivalutazione continua per incrementare il valore dell’immobile acquistato.
– scegliere attentamente tra le diverse opzioni presenti sul mercato in base alle norme di legge vigenti.

Quale rendita aspettarsi

La rendita dipende da determinati fattori che riguardano: la grandezza dell’appartamento, il numero di settimane o mesi che si riesce ad affittare annualmente, la tipologia di affitto, le spese e le tasse.
Se si decidesse di investire in un appartamento piccolo alle Canarie il costo complessivo oscillerebbe tra i 60.000 e gli 80.000 euro, il prezzo varia a seconda dalla posizione dell’immobile e se necessita di ristrutturazione o meno. Questo tipo di appartamento si può affittare a 250 euro la settimana. A questa cifra vanno sottratte le tasse e le spese come l’acqua, le spese condominiali, internet, luce ecc.
In un anno con un investimento immobiliare alle Isole Canarie, considerando un affitto di 9 mesi su un anno, con l’affitto la rendita oscillerà dai 4000 euro ai 6000 euro a cui sottrarre 200 euro l’anno di tassa immobiliare spagnola e il 7% di tasse sull’affitto.
Questo guadagno si ottiene se si è residenti alle Canarie. Se si è residenti in Italia e si decide di dare in gestione il proprio appartamento ad un’agenzia, in tal caso bisogna sottrarre anche le tasse sull’immobile all’estero, la tassa sul guadagno da affitto spagnola e la percentuale dovuta all’agenzia. Dunque conviene avere la residenza alle Canarie se si desidera investire sugli immobili di piccole dimensioni.
Il discorso cambia se si decide di investire con l’acquisto di una grande con piscina. In tal caso, il target salirebbe e anche il costo dell’affitto. Inoltre è più semplice affittare una villa piuttosto che un piccolo appartamento poiché i turisti, di solito, viaggiano in gruppo e si dividono le spese. Investire in una villa di lusso consente di percepire un affitto di circa 1000 euro a settimana. Questo tipo di investimento rende bene e consente il recupero del denaro speso per l’acquisto dell’immobile in circa 10 anni.

Come acquistare un immobile

Per acquistare un appartamento alle Canarie, l’iter da seguire è questo:
– richiedere il NIE
– aprire un conto corrente bancario nelle Canarie.
– contattare un’asesorìa che possa seguire la pratica
– recarsi da un notaio per redigere l’atto di compravendita

Conclusioni

L’investimento immobiliare alle Isole Canarie è un’ottima idea poiché esistono tante opportunità sia per chi possiede cifre contenute, sia per chi desidera investire cifre importanti. Contrariamente all’Italia, è possibile guadagnare spendendo poco poiché è possibile acquistare ville vista oceano mentre con la stessa cifra in Italia si possono acquistare solo piccoli appartamenti.

Caldaie a condensazione: come funzionano?

Caldaia a condensazione: cos’è?

La caldaia a condensazione rappresenta una particolare tipologia di caldaia che ha la capacità di generare calore sfruttando l’energia termica che deriva dal procedimento di condensazione.
Quest’ultimo processo si esplica nel momento in cui si sviluppa la condensazione del vapore acqueo dei fumi di scarico.
Così facendo la caldaia a condensazione riesce a mantenere, recuperare e sfruttare anche il calore di condensazione rimasto latente per una resa assai maggiore di una abituale caldaia.
Dai dati statistici effettuati sul rendimento di questo tipo di caldaia è emerso che oscilla tra il 105 al 110% (risultato più che ottimale).
Tutte le caldaie a condensazione sono a tenuta stagna, questo vuol dire che rispondono a tutti i requisiti di sicurezza e che possono quindi essere posizionate in qualsiasi punto della casa senza alcun rischio.
Sarà sufficiente infatti installare un tubo di scarico per l’acqua di condensa che si genera.

Caldaia a condensazione: come funziona?

In una caldaia a condensazione l’aria e il gas confluiscono nello stesso momento nella camera a tenuta stagna della caldaia e reagiscono in modo da innescare il processo di combustione in grado di riscaldare l’acqua presente nel radiatore.
Il processo di combustione genera dei fumi definiti di scarico che, tramite lo stadio della condensazione, vengono scissi e trasformati nuovamente in liquidi.
I liquidi così generati immagazzinano calore grazie al preriscaldamento dell’acqua del radiatore avvenuto nella fase iniziale del processo.
In questo modo la temperatura dei fumi liquidi viene diminuita solo fino a circa 40 gradi (mantengono quindi una temperatura ancora molto elevata).
Questo dato è illuminante per capire la grande innovazione che le caldaie a condensazione rappresentano nel mondo del riscaldamento domestico perché in una caldaia tradizionale la temperatura dei fumi di combustione precipita fino a 250 gradi (si ferma a circa 150 gradi nelle caldaie ad alto rendimento).
In una caldaia tradizionale infatti non si innesca il processo di condensazione dei fumi di scarico perché questi vengono espulsi e di conseguenza persi immediatamente tramite la canna fumaria.
In una caldaia a condensazione invece il calore che potremmo definire di ritorno, viene riutilizzato per innescare nuovamente il processo di combustione e condensazione.
Questa situazione permette alla caldaia di ottimizzare al massimo il rendimento perché, diversamente dalle caldaie tradizionali, svolge un passaggio in più sfruttando quindi due volte gli scarti del processo di condensazione.
Inoltre la caldaia a condensazione, tramite un elettroventilatore, riesce ad espellere i gas di scarico in maniera molto rapida attraverso il cosiddetto camino.

Caldaia a condensazione: quali sono i vantaggi?

La caldaia a condensazione grazie al procedimento descritto nel paragrafo precedente, permette di risparmiare in maniera considerevole sulla bolletta del gas grazie all’utilizzo dei fumi di ritorno per produrre ulteriore energia.
Con l’installazione di una caldaia a condensazione infatti i consumi di gas si abbassano di circa il 30% rispetto all’utilizzo di una caldaia tradizionale.
Inoltre è eco friendly in quanto permette di diminuire in maniera importante le emissioni nocive di CO2.
Questa riduzione di emissioni si concretizza perché tutto il calore prodotto dalla caldaia viene utilizzato nuovamente per produrre altra acqua calda e riattivare il processo combustivo.
Tra gli altri vantaggi possiamo citare la qualità performante di una caldaia di questo tipo perché ha una vita media di circa 15 anni.
Installare una caldaia a condensazione (di classe energetica A) inoltre dà diritto a delle detrazioni fiscali importanti incentivate dallo stato per il grande valore ecologico che questa tipologia di caldaia apporta.
E’ possibile inoltre aggiungere dei pannelli solari alla struttura che riescono a far raggiungere alla caldaia una resa ancora maggiore la quale si aggira all’incirca al 50% in più di una caldaia tradizionale.
Se si sfrutta l’energia dei pannelli solari è possibile inoltre usufruire di un’ulteriore agevolazione fiscale.

Caldaia a condensazione: quanto costa?

Una caldaia a condensazione ha un costo medio che oscilla tra i 1000 e i 2500 euro, quindi maggiore rispetto ad una caldaia tradizionale.
Se si pensa però al grande eco bonus concesso dallo stato in aggiunta alla resa energetica che ne deriva dall’installazione di questa caldaia, si capisce come i costi siano concretamente ammortizzati nell’arco di poco tempo.

Rendi memorabile il tuo evento a Roma

Rivolto ad imprese di ogni tipologia, il team di nosilence.it si propone di organizzare nei minimi dettagli qualsiasi evento aziendale a Roma. Sul sito https://www.nosilence.it/ è possibile conoscere tutti i servizi che questa società offre, richiedere un preventivo o una consulenza. Nosilence è l’organizzazione eventi su misura per la tua azienda.

PROFESSIONALITA’ E INNOVAZIONE
Con un’esperienza decennale alle spalle, nosilence.it è sulla cresta dell’onda nel mondo romano dell’organizzazione eventi. Ha lavorato con grandi aziende, di tutti i settori, piccole e grandi. Si sa che organizzare un evento richiede tempo, agganci giusti e una visione globale che solamente dei professionisti possono avere. Si sa anche, inoltre, che molti eventi risultano alla fine amatoriali, noiosi, incapaci di lasciare il segno. Ecco perché affidare a nosilence.it la tua vetrina aziendale è la soluzione giusta. L’evento aziendale, qualsiasi sia lo scopo, ha come priorità quella di mettere in risalto i punti di forza della società e attirare nuovi clienti, nuovo personale, nuovi investitori, nuovi campi di mercato. Nosilence.it costruirà una vetrina perfetta e adatta agli scopi e al profilo della vostra azienda.

ORGANIZZAZIONE DALLA A ALLA Z
Nosilence.it prende in considerazione e in carico tutto: dalla location, dal materiale di allestimento, al personale, ai servizi di comunicazione e pubblicità, offrendo un’offerta personalizzabile e concordata al 100% con l’azienda. I palchi, le passerelle, le coperture, l’audio, le luci, i video, gli stand fieristici, gli elementi di scenografia finanche l’arredo sono solo alcune delle componenti fondamentali dell’allestimento di un evento, qualsiasi sia la sua natura. Risulta importante non tralasciare nessun dettaglio, perché tutto contribuisce a mettere in risalto la qualità del vostro businnes, per far rimanere impressa nella memoria dei visitatori e dei partecipanti la cura con cui la vostra azienda lavora. A questo proposito, la location è senza dubbio d’importanza rilevante: il team di nosilence.it ha un catalogo ricco e sempre aggiornato, a Roma e dintorni. Non bisogna poi dimenticare che contribuisce alla riuscita di un evento anche il ricorso ad un personale qualificato, quali hostess, barman, personale tecnico, animatori di ogni tipo, uomini della sicurezza e perfino artisti. Sul book di nosilence.it i contatti nel mondo dell’arte e della musica sono sempre aggiornati e garantiscono l’animazione indimenticabile di un party o di una serata aziendale. Last but not least, nosilence offre anche una gamma molto ampia di servizi: si va dal noleggio di attrazioni come giostre o gonfiabili, al lavoro di segreteria e ufficio stampa, all’organizzazione dei trasferimenti, alle stampe di flyer o gadget fino all’organizzazione dei pernottamenti.

UNO STAFF COMPETENTE E DINAMICO
Il team di nosilence.it ha competenze atte ad esaudire ogni desiderio del cliente aziendale in materia di organizzazione eventi. Professionisti di tanti settori, con esperienza e voglia di mettersi in gioco: progettisti, allestitori, account, falegnami, pittori, elettricisti, grafici, pittori, coordinati da manager dinamici. Si tratta di una grande squadra pronta ad ascoltare tutte le esigenze del cliente. Si tratta di organizzare una cena aziendale? Oppure di allestire uno stand in una fiera? Si tratta di partecipare a un context internazionale e presentare al meglio la propria società? O forse si vuole proporre una serata per beneficenza, finanziata dalla vostra azienda, e si ha bisogno di animazione di alto livello? Nosilence.it ha le soluzioni giuste per ognuna di queste situazioni e molte altre ancora. Non è facile districarsi nelle varie trappole burocratiche, non è semplice trovare a Roma la location ideale che rientri nel proprio budget, non è un gioco da ragazzi trovare personale competente e qualificato per diversi stand e diversi giorni di fiera. Questo è risaputo e spesso la soluzione di organizzare da soli un evento non è la soluzione migliore. Per avere un risultato professionale e di alto livello, rivolgersi allo staff di nosilence.it è un’opzione da tenere in grande considerazione. Contattarli è facile, sia dal sito www.nosilence.it, sia scrivendo una mail o facendo una telefonata. Si possono richiedere preventivi o consulenze. Nosilence.it è la soluzione professionale per ogni evento!