I tipi di legno da arredamento più costosi al mondo

Il legno da arredamento

Calde e sempre piacevoli al tatto, colorate e vive con venature e un profumo affascinante che rende soave e accogliente ogni spazio domestico. Le superfici in legno rappresentano un valore aggiunto per qualsiasi tipo di arredamento, da quello casalingo, ad una camera d’albergo o quella di un negozio. Un materiale assolutamente versatile dal punto di vista estetico con una moltitudine di superfici, pannellature, o rivestimenti che possono caratterizzare qualsiasi tipo di mobile. Il legno per l’arredamento rappresenta un materiale molto ambito. Oltre ad avere una straordinaria faciltà di lavorazione, il legno offre la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di tonalità, essenze e colorazioni.

Come scegliere il legno

I vari tipi di legno utilizzati per realizzare mobili presentano una grande varietà di essenze, e ognuna possiede determinate caratteristiche e può essere idonea per vari scopi. E’ necessario considerare la facilità di manutenzione, la durezza e la composizione.
La scelta di un legno da utilizzare può essere difficoltosa a causa dell’enorme varietà di tipologie e caratteristiche esistenti e resistenza meccanica. Legni teneri, più chiari e nodosi e utilizzati per la realizzazione di arredi a buon mercato come per esempio il pino, l’ abete, il pioppo o legni duri, generalmente utilizzati per la produzione di pavimenti, serramenti esterni e arredi. Chiari o scuri, uniformi o venati come noce quercia o ciliegio, sono certamente più costosi, durevoli e compatti.

Legni pregiati e lussuosi

Tra le varietà ed essenze utilizzate per la realizzazione di mobili, pavimenti e componenti di arredo, esistono tipologie di legno molto pregiate e di gran lusso e per questo molto costose. Legni naturali di qualità eccellente, con venature particolari e lavorati in maniera artigianale per evidenziarne le qualità e le caratteristiche. Quercia, ciliegio, noce, sono certamente tra i legni più lussuosi che possiamo trovare nel nostro continente. Vediamo alcune di queste essenze tra le piùcostose e pregiate.

Quercia

La quercia, molto utilizzata per mobili o per la realizzazione del parquet, è conosciuta per la sua robustezza, resilienza, pesantezza e durevolezza nel tempo.vL’albero, che può raggiungere anche età millenarie, è caratterizzato da un legno duro e resistente che presenta particolari venature e una colorazione bruno-dorata che tende a colorazioni più scure con l’esposizione alla luce e con il passare del tempo. Un legno che si presta a vari tipi di lavorazioni, dal taglio alla piallatura. Utilizzato anche per gli esterni, per il parquet o per le botti di barrique.

Noce

Un legno di grande pregio, caratteristico per il suo colore scuro con meravigliose venature che tendono al nero e per essere particolarmente modellabile e lavorabile e lucidabile con la sua consistenza semidura. Un legno che da vita a mobili sempre di grande eleganza e a creazioni particolarmente apprezzate e adatte ad ogni tipo di arredo.

Ciliegio

Il colore di questo legno lo caratterizza rispetto a tanti altri e gli fornisce un carattere particolarmente apprezzato e lussuoso. Un legno duro, con un rosso tipico, con tonalità di rosa o grigio. Dona particolare pregio all’arredo ed è utilizzato per la realizzazione di molti mobili, per i pavimenti o spesso solo per bordature o per elementi di arredo, vista la sua forte capacità di creare un particolare ed intenso contrasto cromatico con altri tipi di essenze a cui può essere abbinato.

Il Mogano

Tra i legni particolarmente lussuosi c’è il mogano, essenza esotica che è anche a rischio a causa dell’eccessivi sfruttamento delle zone, in particolare nell’America centrale o tropicale, da cui è originario. Particolare per il suo colore rosso bruno che presenta striature radiali che formano il cosiddetti effetto “rigatino”. Esiste anche un mogano Africano, meno scuro e più tendente ad un rosa salmone e una variante asiatica. Facile da lavorare, si presta alla lucidatura

Olmo

Legno resistente e caratterizzato da una discreta consistenza elastica. Presenta venature molto particolari, con linee molto fitte e ondulate. Colore intenso, scuro e tendente all’argento. L’albero, alto e imponente, consente di produrre un tavolato largo che può essere utilizzato anche come rivestimento di edifici. Utilizzato per mobili, armadi e credenze, per le cucine e anche per pavimentazioni in parquet vista la sua ottima resistenza a trazione.

Ebano

Estremamente pregiato è l’Ebano, un’ essenza tropicale estratta dagli alberi Diospryros, presenti nelle foreste dell’Indonesia, India ma anche in Africa. Un legno duro e compatto e difficile da deformare, con ottima resistenza a tutte le sollecitazioni e una buona durabilità. Colore nero elegante con sfumature più chiare.

Teak

Tra i tipi di legno pregiati e più costosi c’è sicuramente il teak che deriva da una particolare piantagione, la Tectona presente solo in Africa e in Asia (India, Thailandia, Indonesia, Birmania e Filippine). Un imponente albero con grande fusto che restituisce un’essenza rinomata e di grande pregio, sia per le caratteristiche meccaniche che per quelle estetiche. Un legno asciutto, idrorepellente e resistente agli agenti atmosferici e per questo ottimo per arredi esterni per terrazzi, giardini, che è tra i più richiesti e costosi sul mercato. Ottimo anche per la realizzazione di arredi per il bagno, saune e ambienti umidi. Molto utilizzato nell’industria dell’arredamento navale. La forma lamellare e le doghe trovano largo impiego nell’arredamento e nella pavimentazione da esterno e per il parquet. Un legno costoso ma che a differenza di altri necessita di meno manutenzione data la sua grande resistenza e durabilità e resistenza alle escursioni termiche.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *